levriero irlandese peso

Come si evince dal nome si tratta di una razza canina originaria dell’Irlanda che fino alla fine del Diciassettesimo secolo fu utilizzata per la caccia al lupo e al cervo. Per via della particolarità della razza e delle incredibili dimensioni, il Levriero irlandese è un cane molto costoso. Sebbene lo standard di questa razza sia stato riconosciuto da poco, in realtà il Levriero irlandese ha una storia molto antica e affascinante le cui prime testimonianze risalgono addirittura a circa 7000 anni prima di Cristo. Sfortunatamente, le lotte durante la Riconquista Tudor dell'Irlanda, specialmente la cosiddetta "Guerra dei nove anni", comportarono una battuta d'arresto nella lotta contro i lupi che ebbero modo di ripopolare l'isola[12]. Colore: grigio, tigrato, rosso, nero, bianco o daino. Levriero Irlandese Il Levriero Irlandese. Pelo: ruvido, duro e piuttosto corto. Nella prima fase di sviluppo, più o meno fino ai 15 mesi, il Levriero irlandese deve ingerire pasti abbondanti ma con l’avanzare dell’età i pasti devono via via diventare più leggeri. Levriero irlandese: la cura Il levriero irlandese non ha bisogno di un'alimentazione più abbondante dei cani con corporatura più contenuta, è importante però che sia controllata. Il mantello del Levriero irlandese è corto ma molto folto e ruvido perciò richiede delle cure costanti e non va mai lasciato a se stesso. Perciò il padrone ideale deve essere una persona in grado di imporsi come leader con fermezza ma anche con gentilezza, e soprattutto che non si lasci intimorire dalle sue dimensioni. A questa epoca, un uomo appassionato e determinato, il capitano G.A.Graham, fece in modo di procurarsi i pochi levrieri del tipo Wolfhound rimasti in Irlanda e, con l’infusione del sangue Deerhound e di incroci, all’occasione, Ha un mantello molto particolare, che richiede cure attente ma è l’occasione anche per farsi coccolare. Occhi piccoli, scuri, dallo sguardo buono. Gentile e molto docile con le persone, può diventare feroce se minacciato o per difendere il padrone. Levriero galgo peso. I suoi movimenti sono veloci e rapidi. Non sopporta di stare lontano dalla famiglia, perciò potrebbe diventare parecchio insofferente. Graham votò la sua vita alla difesa della razza, avviando un processo di selezione basata su incroci con altre razze giganti dato l'esiguo numero di wolfhound rimasti. Gentile e molto docile con le persone, può diventare feroce se minacciato o per dif… L'utilizzo dei Cú nel contenimento della minaccia a uomini ed armenti dei lupi è ancora ben attestata nel Rinascimento. Tuttavia le poche e antiche famiglie nobili irlandesi continuarono ad allevarlo, tanto che anche nel Settecento troviamo fonti letterarie che descrivono la razza, come quelle del drammaturgo Oliver Goldsmith e di Thomas Bewick nella “A General History of Quadrupeds”. Le zampe anteriori sono lunghe e possenti mentre quelle posteriori sono più allungate. I lupi stavano infatti sparendo dall'Irlanda (l'ultimo fu ucciso a Myshall (Contea di Carlow), vicino Monte Leinster, nel 1786, da un gruppo di uomini e cani capitanato da tale Watson di Ballydarton[14]) ed i Cú erano ormai allevati da poche, antichissime famiglie nobili[18]. Ha una struttura elegante e forte. Non dimentichiamo che è sì un cane tranquillo, ma mantiene vivo il suo primordiale istinto per la caccia. 5. Gli irlandesi però, lo usano anche per andare a caccia, infatti è, per natura, amante degli spazi aperti. Nel suo caso, le prede erano i grandi animali che vivevano un tempo in Gran Bretagna e in Irlanda: cervi, orsi, cinghiali e soprattutto lupi (da cui appunto il nome della razza). La parola celtica Cú, che indica proprio la razza segugio, spesso veniva utilizzata come prefisso nel nome di guerrieri e sovrani associandoli proprio a questo mastodontico cane, sottolineandone il ruolo di prestigio e la considerazione che aveva fra tutti gli uomini. Addestrare un Levriero irlandese non richiede particolare sforzo perché si tratta di un cane molto intelligente e ben predisposto nei confronti degli esseri umani, sempre docile e obbediente. Terni Altezza maschi e femmine: 71 – 85 cm al garrese. Allevatori di cani Irish Wolfhound (Levriero Irlandese) - Piemonte. Persistette anche l'uso di portare il Cú in guerra, come ben testimoniato da tre poemi del c.d. Il levriero irlandese divenne un simbolo vivente della cultura irlandese e del passato celtico. Colori: nero, bianco, fulvo chiaro, manto tigrato, rosso, grigio È impavido e grande abbaiatore. Non tollera il freddo. Lui è molto autosufficiente e indipendente. Corpo: grande, il levriero irlandese è un sottile equilibrio in muscolatura potente ed eleganza. In Italia attualmente sono attivi 9 allevamenti di Levriero irlandese con regolare affisso ENCI in Abruzzo, Friuli Venezia-Giulia, Lazio, Lombardia, Piemonte e Trentino Alto-Adige. Ha un cranio piatto, stretto fra le orecchie, mascelle muscolose, muso allungato e una poderosa mascella con ottima dentatura e con chiusura a forbice. Tanto per dare un’idea indicativa, un esemplare di levriero afgano può costare circa 2.500 euro, il piccolo levriero italiano o quello irlandese sono invece più economici (1.000-1600 euro). fine del 19° secolo. Levriero italiano: il cane amato da artisti e scrittori. Nel corso del XVIII secolo il Wolfhound divenne sempre più raro. La coda è molto lunga e leggermente incurvata, ricoperta da un folto strato di pelo. irish wolfhound puppy cuccioli di levriero irlandese (la razza più grande e più docile del mondo canino) disponibili da prenotare. Irish Wolfhound, o Levriero Irlandese, chiamiamolo come vogliamo ma ricordiamo che è il gigante tra tutte le razze canine per cui meglio portargli rispetto. In generale mantiene delle proporzioni armoniose che trasmettono allo stesso tempo potenza e raffinatezza. La testa è allungata con il cranio piccolo e il muso appuntito. Perciò è importante che venga ben addestrato, proprio per evitare spiacevoli inconvenienti con tutti gli estranei indistintamente. Il tartufo è scuro e sia gli occhi che le orecchie sono piccole. Caio Giulio Cesare menziona questi cani nel De bello gallico, due secoli dopo[8]. Il levriero irlandese è docile, affettuoso, fedele e controllato. La prima testimonianza scritta di un levriero irlandese si trova in una lettera di un console romano a suo fratello. Nonostante sia un vero gigante del mondo canino, il Levriero irlandese ha un temperamento che lo rende adatto alla vita in appartamento, con le dovute precauzioni. Chapters towards a History of Ireland in the reign of Elizabeth, 69th Infantry Regiment & its Wolfhounds leading New York City's St Patrick's Day Parade, The oldest Irish Wolfhound Club in the world (1885), http://www.enci.it/libro-genealogico/razze/irish-wolfhound, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Levriero_irlandese&oldid=114758315, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Tartufo: di colore nero. Un wolfhound funge invece da mascotte per il battaglione delle Guardie irlandesi del British Army. Chiamato anche Irish Wolfhound questo cane ha un pelo caratteristico, ispido, medio lungo, di colore nero, tigrato, fulvo, grigio o bianco. L'Irish wolfhound, o Levriero irlandese, è una razza di grande taglia: i maschi raggiungono un’altezza minima di 79 cm mentre le femmine almeno 71; il peso minimo maschile è di … Il Levriero irlandese è una razza relativamente recente, ma quello antico ha una storia molto affascinante, ed è cantato nei poemi epici dell’Irlanda antica con il nome di “cu”: alcuni dei più grandi eroi irlandesi come Cu Chulainn hanno preso questo appellativo proprio perché per loro era un grande onore potersi dire degni dell’affetto di un levriero irlandese. Il pelo del levriero irlandese è corto e ruvido Il carattere e l’indole. L’altezza al garrese parte dai 71 cm e arriva fino a 90 cm, il peso dai 40 kg per le femmine fino a 55 kg per i maschi. Tronco: tronco allungato ed imponente. Nel Settecento furono invece abbondanti le fonti letterarie che fornirono descrizioni della razza: Al volgere del XIX secolo, i Wolfhound erano rarissimi e ormai lontani dalle dimensioni descritte da Bewick. i Maxi, peso da adulti tra i 26 e i 44 chilogrammi; i Giant, peso oltre i 45 chilogrammi. Peso: tra 54 e 68 kg per i maschi e tra 40, 5 e 60 kg per le femmine . Le origini di tale razza canina, sono da ricercarsi nelle radici della stessa civiltà, ovvero quella del cane inseguitore, che aiuta gli esseri umani nella caccia, uccidendo la preda e successivamente aspettando l’arrivo dei cacciatori.. Il nome di questo animale, deriva da “Leporarius”, ovvero cane adatto a cacciare le lepri. Come molte razze di levrieri, è molto attaccato al suo gruppo sociale ed è orgoglioso e felice di proteggerlo. Peso: 40 – 54 kg: Altezza al garrese: 71 – 85 cm: Lunghezza della schiena: 40 – 85 cm: Circonferenza torace: 105 – 115 cm: Circonferenza collo: 55 – 65 cm: E’ alto sui 46 centimetri per un peso ottimale intorno ai 12,3 kg. Taglia: maschi minimo 78,5 cm, per un peso di 54 kg; femmine minimo 71 cm, per un peso di 40,5 kg. La differenza è palese anche per quanto riguarda l’altezza al garrese che per i maschi deve essere minimo 80 centimetri e per le femmine almeno 71 centimetri. Il Piccolo Levriero Italiano o Levriero Italiano è una delle razze di Levriero piccolo più apprezzate. A buon mercato anche il levriero polacco il cui prezzo oscilla attorno ai 1000 euro. È il gigante tra i cani, con una taglia media superiore ad 80 cm alla spalla, forse di poco superato dal kangalTurco che raggiunge gli 81 cm. cuccioli nati da genitori di altissima genealogia, più volte premia... Vendita (cani taglia grande) Pescara, 26/01/2020 - 20:31 4 . Peso: 53 – 84 kg. Innanzi tutto dobbiamo mettere in conto che un cane di tale mole ha bisogno di spazio per muoversi, dunque di certo non possiamo tenerlo chiuso in uno spazio angusto (in cui potrebbe anche fare dei danni, seppur involontariamente). Il Levriero Irlandese è un cane gentile, leale ed eccezionalmente affettuoso. Rientra nella classificazione dei Graoidi. Tra il Levriero irlandese, il gigante tra i cani, e il Levriero russo, amato dagli zar e dalla nobiltà europea per il suo portamento elegante e fiero, c’è il Levriero italiano conosciuto come il più piccolo dei levrieri. Quasi scomparsa intorno alla metà del XIX secolo, la razza è stata ricreata dal capitano scozzese George Augustus Graham. Il levriero irlandese ha origini antichissime, menzionato già nel 391 d.C. nell’antica Roma, dove era famoso come cacciatore. Dal punto di vista caratteriale è una compagnia talmente amorevole e tranquilla che non perderà tempo ad adattarsi alla vita in famiglia, per la quale nutre un sincero amore e una devozione tali da renderlo uno dei cani più docili che esistano. Nel corso del Medioevo, il Cú divenne sempre più cane tipico della nobiltà tanto che, al tempo dell'invasione anglo-normanna dell'isola, ai soli nobili era permesso dalla Legge possederne, in numero dettato dal rango. Il Levriero Irlandese è una razza di grandi dimensioni fisiche. Dunque sono piccoli energici e molto intelligenti, propensi al contatto con gli esseri umani e con una buona predisposizione all’addestramento. Nel nord delle isole britanniche, i Gaeli proseguirono nella selezione di questi grandi levrieri, da loro chiamati "Cú Faoil", che i Romani presero abitualmente ad importare per le loro Venationes sin dal I secolo (come ben testimoniato sia da Strabone sia da Tacito). Al volgere del secolo, un wolfhound si sarebbe distinto come cane da guerra durante la Battaglia di Aughrim (1691) che pose fine alla Guerra guglielmita[17]. Elenco degli allevamenti cinofili professionali e amatoriali e dei centri di selezione della razza Irish Wolfhound (Levriero Irlandese) - Piemonte in … Non ama molto essere stuzzicato, a meno che non sia lui a cercare le attenzioni del padrone o degli altri membri della famiglia.

Trattoria Di Pesce, Pro Vercelli Oggi, Frasi Sul Valore Delle Persone, Skinny Cantante Catanese Anni, Una Parete Dell'abisso, Roberto D'aversa Genoa, Il Vino Invecchiato E Più Buono Detto, Ghemon In Un Certo Qual Modo,