stemma spezia calcio

mantiene le sue controproposte, Ufficiale: Pino Vitale sarà il nuovo DS, Gianluca Atzori il nuovo tecnico, Ufficiale: non saranno rinnovati i rapporti con il DS Vitale e con mister Cagni, Spezia, le maglie che hanno fatto la storia, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Spezia_Calcio&oldid=117396566, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Voci con modulo citazione e parametro pagina, Voci con template Collegamenti esterni e qualificatori sconosciuti, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, 1906 - Fondazione della sezione calcio dello. primeggiarono nel proprio girone con 13 punti, davanti alle squadre di Suzzara, Fidenza, Parma e Busseto. risultarono inaspettatamente primi, sia gli organi federali controllati dalla Repubblica Sociale Italiana, sia le principali pubblicazioni sportive (in particolare la Gazzetta dello Sport e il Guerin Sportivo), definirono la Divisione Nazionale 1943-1944 "campionato italiano" e il titolo in palio "scudetto". I tifosi: "Calpestata la storia" Tifoseria in subbuglio per lo stemma bianco e blu presente sulla nuova prima maglia del Bologna. By continuing to use this website, you agree to their use. Amministratore delegato è Aldo Iacopetti, già coordinatore dell'area tecnica del settore giovanile della Sampdoria, e il nuovo tecnico è l'ex blucerchiato Marco Rossi, già allenatore in Serie C1 con Lumezzane e Pro Patria. Affrontando le trasferte su una vecchia autobotte modificata per trasportare la squadra e sempre sotto il rischio dei bombardamenti, i VV.FF. Le probabili formazioni di Inter-Spezia: Vidal si riprende il centrocampo, con lui ecco Sensi Primi forti segni di Pirlolandia: CR7 show, nessuna sbavatura. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 20 dic 2020 alle 20:55. Il torneo venne diviso in gironi zonali, organizzati in tre fasi regionali le cui vincitrici avrebbero disputato le finali per l'assegnazione del titolo di Campione d'Italia. [57][58], Nel corso degli anni sono maturate delle accese rivalità tra i tifosi dello Spezia e quelli di altre tifoserie: la più sentita (e antica) è quella con i genoani che ha origine nel campionato 1922-1923 quando, durante la sfida tra le due squadre, si accese sugli spalti una maxi-rissa che coinvolse gli oltre tremila presenti. La tifoseria organizzata nacque nel 1974, allorquando venne fondato il gruppo Ultras Spezia, costituito inizialmente da un gruppo di giovani che erano soliti assistere alle partite dalla gradinata, talvolta improvvisando le prime rudimentali coreografie. [13] Sono da ricordare le edizioni 1937 e 1941 della Coppa Italia, in cui lo Spezia riesce ad arrivare sino ai quarti di finale dove viene eliminato rispettivamente da Ambrosiana e Lazio. [29] Il 23 maggio lo Spezia del nuovo presidente Tacoli non riconferma l'allenatore Gigi Cagni, il direttore sportivo Vitale e nemmeno il direttore generale Renato Cipollini[30]. [15] Lo Spezia Calcio, nel frattempo, rimase inattivo.[16][17]. Fra i primi atti della nuova società vi è la richiesta di affiliazione alla Lega Nazionale Dilettanti, supportata dai meriti sportivi idealmente ereditati dalla precedente società e dal bacino di utenza della tifoseria. La permanenza in Serie C1 dura solo un anno, lo Spezia infatti non viene rinforzato a sufficienza e, inserito in un girone pieno di squadre blasonate, retrocede subito in Serie C2. La tifoseria è però stata anche, talvolta, causa di episodi spiacevoli: singolari i fatti del campionato 1922-1923, in cui la colossale rissa scoppiata dopo la partita Spezia-Genoa portò alla squalifica dello stadio Alberto Picco per addirittura un anno, punizione record per quell'epoca. Fra i principali gruppi di tifosi dello Spezia Calcio che frequentano oggi la curva troviamo oltre agli storici Ultras Spezia 1974, gli Irriducibili Favaro, il Fronte del Porto e il Gruppo Bullone che attualmente si identificano tutti nel Direttivo Curva Ferrovia. In semifinale lo Spezia elimina il favorito Rimini grazie a un gol segnato nei tempi supplementari, ma in finale è costretto ad arrendersi all'Arezzo di Serse Cosmi. I guai non finiscono qui ma proseguono negli anni immediatamente successivi: alla retrocessione dal campionato cadetto seguono a ruota altre due retrocessioni consecutive. Il 2 maggio era arrivata anche la vittoria nella Coppa Italia Lega Pro contro gli storici rivali del Pisa, ribaltando con un 2-1 all'Arena Garibaldi la sconfitta per 1-0 patita in casa all'andata[25]. Il 17 maggio conquista la sua seconda Supercoppa di Lega di Prima Divisione contro la Ternana dopo il doppio confronto (0-0 e 2-1). La leggenda del Catania ed i suoi gagliardetti, Ecco il super collezionista Cianfanelli, mister 9000 gagliardetti, Copyright 2012 - 2020 Pennants Museum All Rights Reserved by. Al suo posto arriva Michele Serena che ricostruisce progressivamente un gruppo privo di identità, colpito oltretutto dall'arresto di Filippo Carobbio nell'ambito dell'inchiesta "Last Bet" avvenuto il 19 dicembre a Lerici. La promozione in Serie C arriva grazie alla penalizzazione inflitta al Viareggio, al quale la CAF toglie tre punti per illecito sportivo;[20] lo Spezia è così primo in classifica. Il risultato quindi fu di 0-2 a tavolino a loro favore e il Bologna decise di disertare la gara di ritorno in segno di protesta: il 42º Corpo dei Vigili del Fuoco si guadagnò così il diritto di giocare le finali. More Gelateria Vernazza is... Gelato Mobile The 'Gelateria Vernazza' Gelato Mobile is ready to be hired upon request for any event. Nella stagione 2020-2021 milita nel campionato di Serie A, per la prima volta nella sua storia. Spezia 1906 ad A.C. Spezia. Nella stagione 2014-2015, sotto la guida di Nenad Bjelica, lo Spezia termina il campionato al quinto posto; viene poi eliminato al turno preliminare dei play-off dall'Avellino. Nell'estate del 2005 è stato ideato un nuovo logo circolare bordato in oro per celebrare il centenario della fondazione della società, che ha accompagnato la squadra nello storico ritorno nel campionato di Serie B. Nell'estate del 2008, in seguito al fallimento societario e alla creazione della nuova A.S.D. Nell'estate del 2005 è stato ideato un nuovo logo circolare bordato in oro per celebrare il centenario della fondazione della società, che ha accompagnato la squadra nello storico ritorno nel campionato di Serie B. Nell'estate del 2008, in seguito al fallimento societario e alla creazione della nuova A.S.D. Media in category "Association football logos of Italy" The following 132 files are in this category, out of 132 total. Con l'Italia divisa dal fronte di guerra conosciuto come Linea Gotica, la Federcalcio si divise in due: mentre l'amministrazione monarchica legittima continuò a operare nel cosiddetto Regno del Sud, i funzionari federali presenti nella Repubblica Sociale Italiana (stato fantoccio della Germania nazista) organizzarono da Milano un "Campionato di divisione nazionale misto". Per offrire un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, Spezia Calcio utilizza cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il traffico web. Todo sobre el equipo Spezia Calcio (Serie A) plantilla actual con valores de mercado fichajes rumores estadísticas jugadores Calendario de juego noticias A poche giornate dalla fine la promozione sembra ormai cosa fatta, ma i risultati delle ultime partite e una rosa forse un po' troppo ridotta costringono gli aquilotti a giocarsi tutto all'ultima giornata sul campo della Lucchese. Il suo colore sociale di riferimento è il bianco, affiancato dal nero. “Insieme diciamo NO alla violenza sulle donne!”.Sono queste le parole del club che ha modificato il proprio logo sostituiendo i classici colori sociali con un contorno tra il rosso e l’arancio. Con 93 reti realizzate nel campionato cadetto, El Diablo è il miglior marcatore stranerio della storia della Serie B. Granoche ha inoltre autografato la maglia sul retro. In questo periodo l'incarico di presidente passa a Roberto Quber, e, successivamente, ad Attilio Garbini. e Venezia per 1-1 che sembrava spianare la strada al Torino per la riconquista del titolo. La tinta complementare, soprattutto negli anni 1990, ha talora assunto un maggior "peso" all'interno delle casacche, venendo declinata in motivi decorativi più o meno estrosi, arrivando finanche tra il 2006 e il 2008 a tradursi in un template palato[44]. Succede tuttavia un fatto inaspettato: il presidente Pietro Rossetto, viene arrestato e la società scivola in gravi difficoltà finanziarie fino addirittura ad arrivare al fallimento. La squadra siciliana crolla letteralmente a partire da metà marzo e porta a casa solo 11 punti nelle ultime 10 giornate, contro i 24 dello Spezia che vince le ultime cinque. uffici cambieranno orario di apertura Il salto di categoria arriva finalmente nella stagione 1965-1966, allorquando il presidente Menicagli allestisce un'ottima squadra per la categoria con giocatori del calibro di Bonvicini, Pederiva, Sonetti, Convalle, Castellazzi e soprattutto Vallongo. A giocare le residue possibilità di accesso ai play-off viene richiamato Fulvio D'Adderio che guida la squadra al sesto posto. 1944-1945 - Campionato sospeso per motivi bellici. Non risultano ufficialmente gemellaggi di tifoserie con quelle dello Spezia: per circa un trentennio a partire dalla fine degli anni 1970, per via della comune rivalità con la tifoseria pisana, vi fu un gemellaggio con gli "Ultras Tito Cucchiaroni" (gruppo di spicco della tifoseria della Sampdoria) poi tramutatosi in un rapporto di "rispetto reciproco" nel 2009 per volere di entrambe le compagini. Al termine della guerra, la situazione dello Spezia è assai difficile. Spezia logo (twitter Spezia) “Abbiamo deciso oggi di cambiare i colori del nostro stemma in ricordo di tutte le donne vittime di violenza”, ha scritto la società ligure su Twitter . Nonostante la militanza nei campionati di Serie C o addirittura inferiori per il lungo periodo trascorso tra gli anni 1950 e il ritorno in Serie B nel 2006, il pubblico presente sugli spalti dello stadio Picco ha spesso fatto registrare delle medie di presenze fra le più alte per i campionati in cui lo Spezia Calcio si trovava di volta in volta a militare[54]. Vengono varate ulteriori riforme per la composizione dei campionati e nel 1934-1935 lo Spezia viene retrocesso, insieme a metà delle squadre della serie cadetta, nella costituenda Serie C. Nella stagione seguente (1935-1936) gli aquilotti disputano un campionato che diventa un serrato testa a testa con la Sanremese: il torneo si conclude con ricorsi, penalizzazioni e proteste ma alla fine è lo Spezia a spuntarla e a ritornare così subito in Serie B. Nel 1936-1937 in Serie B lo Spezia, che ha nel frattempo assunto la nuova denominazione di A.C. Spezia, arriva quarto a cinque punti dalla Serie A. Insieme all'attribuzione di questo titolo onorifico, è stata conferita allo Spezia la possibilità di apporre permanentemente sulle divise sociali un distintivo speciale in ricordo di quell'impresa. Nel corso degli anni la prima squadra ha spesso utilizzato in alternativa anche altre strutture quali il Cipriano Incerti di Ceparana, il centro sportivo Montagna della Marina Militare, alla Spezia, il L. Camaiora di Santo Stefano di Magra, o i campi M. Luperi e A. Berghini di Sarzana, sempre nella vicina Val di Magra, ma nell'ultimo anno la società aquilotta, in accordo con il comune di Follo, ha sottoscritto un accordo per la gestione del centro sportivo Comunale nel comune della Val di Vara, creando due campi a 11 in erba naturale, utilizzati per le sedute di allenamento. Dopo la prima guerra mondiale, nel 1919 lo Spezia si iscrive per la prima volta al campionato regolare organizzato dalla Federazione e nella stagione 1919-1920 vince il girone ligure del Campionato di Promozione, accedendo così alla Prima Categoria. HELLAS VERONA. Tuttavia, dopo perduranti ricerche e petizioni dei giornalisti e delle autorità spezzine, il 22 gennaio 2002 la Federazione ha parzialmente accolto le istanze dello Spezia Calcio, assegnandogli un titolo sportivo onorifico (ufficiale, ma non equiparabile allo "scudetto") per la vittoria del campionato 1943-1944, con una menzione particolare allo spirito di sportività con cui gli atleti bianconeri affrontarono le difficoltà di un periodo storico in cui l'Italia era lacerata dalla guerra civile. Arrivano grandi nomi come Filippo Carobbio, Salvatore Mastronunzio, Antimo Iunco, Claudio Rivalta, Emiliano Testini, Felice Evacuo e Nicola Madonna; l'inizio di campionato è tuttavia disastroso con soli 4 punti in 5 giornate e Gustinetti viene esonerato. In virtù dei campionati disputati in Serie B negli anni precedenti e, soprattutto, del campionato di Divisione Nazionale appena conquistato dai VV.FF., lo Spezia chiede l'ammissione alla nuova Serie A. [55] La più importante è quella col Savona, coi tifosi savonesi accolti al Picco sempre con cordialità dato il rapporto di stima che lega le due curve da lunga data. Epiche sono le vittorie, sia in casa che in trasferta, con tutte le squadre rivali storiche degli aquilotti. [11][12] Memorabile è la vittoria per 1-0 contro la Juventus, sul campo neutro di Casale Monferrato. Visualizza altre idee su squadra di calcio, stemma, calcio. Decreto Legislativo Luogotenenziale, 5 ottobre 1944, nº 249, Spezia, Paolillo: "L'Inter ci salverà" - TMW, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Ufficiale, Luigi Cagni è il nuovo allenatore dello Spezia, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Cagni : "Questi tre mesi sono motivo di grande soddisfazione", Spezia Calcio - Sito ufficiale - Lamberto Tacoli nuovo Presidente dello Spezia Calcio, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Organigramma, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Mercato: Andrea Lisuzzo nuovo difensore delle Aquile, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Mercato: ecco Osariemen Giulio Ebagua, professione bomber, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Mercato: per la difesa aquilotta ecco Francesco Migliore, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Mercato: a Nicola Leali la porta dello Spezia, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Mercato: Hörður Björgvin Magnússon in ritiro con le Aquile, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Mercato: Ezekiel Henty, nuovo puntero aquilotto, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Mercato: dalla Fiorentina arriva il giovane talento ghanese Ashong, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Squadra Rosa 2013 - 2014, Spezia Calcio - Sito ufficiale - Ufficiale: Giovanni Stroppa è il nuovo allenatore dello Spezia, Ufficiale: Devis Mangia è il nuovo allenatore dello Spezia, Spezia Calcio e Lotto insieme fino al 2015, Acerbis sponsor tecnico dello Spezia Calcio, contratto di 3 anni, Titolo assegnato al club vincitore della fase regionale emiliano-romagnola della. [24] Sulla panchina aquilotta si alternano diversi allenatori ma l'unica concreta soddisfazione che arriva in queste stagioni è la conquista, nel 2005, della Coppa Italia Serie C vinta in finale contro il Frosinone. La gara di andata, disputata nella città felsinea, ebbe un epilogo alquanto particolare: gli spezzini infatti, passarono in vantaggio a undici minuti dalla fine grazie a un gol in sospetto fuorigioco, ma la gara venne sospesa a causa delle furiose proteste dei pochi tifosi presenti sugli spalti. Ulteriore particolarità del riconoscimento è il fatto che la FIGC ha attribuito alla squadra spezzina un titolo in realtà vinto dal G.S. Nel 1957-1958 gli aquilotti riescono finalmente a vincere il campionato arrivando primi nel loro girone di Eccellenza Interregionale di IV Serie, e conquistano anche il titolo di campioni d'Italia di IV Serie a pari merito con OZO Mantova e Cosenza. Il 16 luglio, invece, gli spezzini sovvertirono i pronostici battendo i granata: questi ultimi furono probabilmente penalizzati da una stancante trasferta a Trieste per un'amichevole di due giorni prima, a cui furono obbligati a partecipare dalla Federazione. Il 5 gennaio 2013 il mister Serena viene esonerato a causa dell'avvio altalenante in Serie B e viene sostituito da Gianluca Atzori, ex Sampdoria. [23] Nelle due stagioni successive arrivano altre due salvezze assai faticose, talvolta con l'aiuto della differenza reti nella classifica avulsa. Il campionato 2019-2020 si rivela più soddisfacente, con gli spezzini che, guidati dal tecnico Vincenzo Italiano, ottengono un eccellente terzo posto finale in classifica con 61 punti, valevole per le semifinali play-off, facendo registrare il miglior piazzamento della storia del club in un campionato ufficiale. Grazie a tale cifra, in proporzione al numero di abitanti della provincia spezzina, il pubblico bianconero è risultato il quinto in classifica su scala nazionale per numero di tessere stagionali; la nuova campagna abbonamenti per la stagione 2007-08 si è conclusa con l'analogo numero di 5315 tessere vendute (molto di più rispetto a diverse squadre di Serie B), confermando l'attaccamento dei tifosi alla squadra cittadina. Nel suo albo d'oro lo Spezia Calcio può vantare un titolo nazionale, grazie alla vittoria del campionato di guerra del 1944 conseguita dai VV.FF. [21] La squadra viene allestita alla meno peggio e il campionato 1961-1962 si conclude inevitabilmente con la retrocessione in Serie D. Con un pizzico di fortuna in più la salvezza sarebbe stata raggiungibile: l'ultima partita di campionato a Rimini viene sospesa per 30 minuti a causa dell'arrivo nello stadio, in anticipo sulla tabella di marcia, del Giro d'Italia, proprio quando lo Spezia stava per giungere al pareggio e raccogliere il punto indispensabile per raggiungere in classifica il Grosseto.[20]. Lo Spezia sprofonda così in Promozione Regionale; gli aquilotti sono costretti a giocare contro le compagini rionali cittadine e raccolgono solo un misero quarto posto: è il momento più buio della storia societaria. Permalink link a questo articolo: https://www.pennantsmuseum.com/spezia-calcio/, Printed pennant in use in the 2000s with honours, Printed pennant issued for the season 2007-2008, Printed pennant of the friendly match Spezia vs Juventus played on the 4th August 2006, Printed pennant issued in 1996 for the 90th anniversary of the club, Embroidered pennant of the Italian League match (serie B) match Rimini vs Spezia played in the season 2006-2007, https://www.pennantsmuseum.com/spezia-calcio/. Spezia rimane inattiva per motivi contingenti e viene costituito il. Da ieri è online la petizione per cambiare il nuovo logo, mai andato giù a parte dei tifosi. Gandino, per allestire una squadra in grado di rappresentare La Spezia nella Divisione Nazionale. L'anno successivo la Federazione, in contraddizione con l'atteggiamento tenuto in precedenza, riammette lo Spezia nella serie cadetta; il campionato 1946-1947 si conclude con un brillante terzo posto. Nella settimane successive viene prelevato dagli svincolati il trequartista Ighli Vannucchi, che prenderà la squadra per mano portandola al quinto posto in classifica dal penultimo grazie a una serie di ottime prestazioni. Oltre alla promozione, fra gli indelebili ricordi di questa stagione rimangono la prima vittoria nella storia contro il Genoa, e la conquista della Supercoppa di Lega Serie C1 a spese del Napoli, primo classificato nel girone B. Nella stagione successiva, all'esordio nella serie cadetta, nel girone di andata lo Spezia si mantiene sempre al di fuori della zona retrocessione realizzando, fra alti e bassi, anche due grandi imprese, conseguendo la sua prima vittoria nella storia a Marassi contro il Genoa (1-2) e sfiorando il successo casalingo contro la Juventus (1-1). Ritorna il beniamino dei tifosi Chiappara e vengono acquistati Bordin, Coti, Melucci, De Vincenzo e Carlet. Da allora il rapporto non ha fatto che peggiorare tanto che l'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive considera la gara «ad altissimo rischio». Spezia. [59], Inoltre, la tifoseria spezzina ha generalmente pessimi rapporti con la maggioranza delle tifoserie toscane in primis con quella dei carrarini (che considerano le sfide con lo Spezia come il «derby per eccellenza») e, a seguire, con quella lucchese (spesso gli incontri tra le due tifoserie sono sfociati in episodi violenti) e livornese (dopo la rottura del gemellaggio). Pes 2018: nomi reali delle squadre senza licenza – Squadre dai nomi improbabili e stadi senza licenza, nonchè campionati e giocatori incomprensibili. Per la stagione 2005-06 la squadra ha adottato il nuovo stemma sociale con decorazioni dorate, ed anche le maglie da gioco hanno riportato la numerazione con cifre color oro. I DELLA SCALA E I MASTINI. Lo Spezia ha il tricolore, anche se non è lo scudetto. Il 20 luglio il Torino travolgeva infine il Venezia per 5-2 decretando il primo posto dei Vigili del Fuoco. A c pisa 1909 wikipedia university of province o council. Lo Spezia disputa campionati discreti ma non da vertice sino alla stagione 1932-1933 in cui riesce a classificarsi al quarto posto alle spalle di Livorno, Brescia e Modena, delle quali solo le prime due vengono promosse. Da quel momento lo Spezia inanella una serie di prestazioni poco felici e il 15 marzo il presidente Volpi decide di sollevare dai propri incarichi l'allenatore Pane così come buona parte dell'area tecnica a partire da Massimo Varini. Lo Spezia riesce comunque a piazzarsi quinto e a partecipare ai play-off, dai quali viene però eliminato dallo stesso Como. Verso la metà del decennio arriva una svolta epocale nella storia dello Spezia, destinata a segnare l'inizio di un nuovo percorso. Il sorpasso arriva negli ultimi minuti della 33ª giornata, con lo Spezia che segna il gol vittoria a Trieste e il quasi contemporaneo pareggio del Südtirol in casa contro i granata siciliani. Però, derogando dai regolamenti, si consentiva alle società l'utilizzo anche di giocatori non tesserati purché muniti di nulla-osta del club di appartenenza...» La. Nell'agosto 2008 la nuova società era stata ammessa in Serie D, venendo poi ripescata in Lega Pro Seconda Divisione nel luglio 2009. Al ritorno in Serie C gli aquilotti sfiorano per due volte la promozione in Serie B, classificandosi terzi, alle spalle di Perugia e Maceratese, nel 1966-1967 e secondi nel 1967-1968 dietro al Cesena, che pure era stato sconfitto al Picco 2-0 e sembrava poter essere facilmente recuperato nelle ultime giornate. Gli highlights del match su Spezia Channel. La certezza matematica della promozione arriva il 1º maggio 2006 nella trasferta di Padova, con oltre cinquemila tifosi al seguito. Il 20 agosto arriva la decisione ufficiale: lo Spezia è ammesso al campionato di Serie D, Girone A. Concludendo la stagione al secondo posto (con 78 punti) alle spalle della Biellese, accede ai play-off e si ferma sulla soglia delle semifinali, sconfitto dal Vico Equense per 2-0 il 14 giugno. In entrambi i campionati la squadra fu allenata da Luciano Filippi. Lo Spezia di quest'anno è la squadra delle "cinque C": Coltella, Carapellese, Costanzo, Castigliano e Costa. I torinesi non perdevano in casa dal lontano aprile 2005 e, grazie a questo risultato, lo Spezia conserva il primato di non essere mai stato sconfitto dalla Juventus in partite ufficiali. per il ritardo nella presentazione di documenti contabili. La squadra chiude nuovamente in sesta posizione. Lo Spezia diventa anche la prima squadra in assoluto a centrare nella stessa stagione il treble di Lega Pro formato da campionato, coppa e supercoppa di categoria. Lo Spezia, insomma, può fregiarsi della vittoria di un campionato a cui, tecnicamente, non ha mai partecipato, sebbene bisogna constatare che il 42º Corpo dei Vigili del Fuoco rilevò e schierò gli stessi giocatori del club ligure (oltre a calciatori provenienti da altre compagini), e quindi de facto i due sodalizi tendevano a coincidere. Nei mesi di giugno e luglio, dopo varie trattative, l'associazione popolare "Lo Spezia Siamo Noi", nonostante la mediazione del Sindaco e del socio di minoranza Massimo Moratti, non trova nessun nuovo investitore in grado di rilevare la squadra e coprire gli ingenti debiti ereditati dalla precedente gestione e garantire l'iscrizione al campionato di Lega Pro Prima Divisione, pertanto il club si avvia alla liquidazione. Il 4-0 di Parma è perfetto Statistiche sugli spettatori presenti negli stadi italiani: Sabato con il Savona tornerà anche il pubblico in curva Piscina, Lo Spezia by-night non tradisce nella settimana più difficile, Calcio, la Carrarese piega lo Spezia in rimonta. Il sogno dei bianchi però si interrompe subito, data la sconfitta per 1 a 0 subita sul campo del Modena. Successivamente approdarono al girone B di semifinale, nel quale la squadra dominò su Carpi, Suzzara e Modena. L'organizzazione di un campionato da parte di questi soggetti, perciò, divenne essa stessa non legale.[18]. Dopo il buon campionato del 1994-1995, nella stagione 1995-1996 lo Spezia, reduce da un fallimento societario che portò alla creazione dello Spezia Calcio 1906 che riuscì a evitare la radiazione, è di nuovo costretto ai play-out per ottenere la salvezza, questa volta vinti a spese della Pro Sesto. Il programma del torneo prevedeva un girone finale a tre squadre per la conquista del titolo: oltre alla sorprendente matricola ligure, si presentarono anche il Venezia e il Torino.

Cabinato Sala Giochi, Verbi Difettivi Latino, Palazzo Madama Torino Descrizione, Laurea L-19 Educatore Professionale, Frasi Buongiorno Bella, Quarto Oggiaro Abitanti,